“Si dice che ognuno abbia il proprio ruolo nella società. Famiglie ricche, figli di papà, lauree e certificazioni per poter "salire di livello".

I divergenti se ne fregano DEI RUOLI: acquisiscono competenze e risolvono problemi. 

I divergenti non hanno bisogno del permesso”.

Quello che hai appena letto è preso dal manifesto dei divergenti.

Se pensi di non essere "abbastanza" per poter vendere un servizio, delle consulenze o dei corsi online, beh, allora dovresti rileggere la citazione ogni giorno, 500 volte al giorno!

Oppure diventare CONSAPEVOLE delle scuse che usi per auto-sabotarti.

Ti presento le 3 bugie che ti racconti, le 3 scuse senza fondamenta, le 3 barriere che ti impediscono di conquistare la libertà:

BUGIA #1 - Non ho abbastanza competenze

Non devi avere un sapere enciclopedico su un argomento, perché non devi scrivere un trattato scientifico: devi solo saper risolvere un problema.

Per intenderci... quando ti si guasta la caldaia chiami l'idraulico. L'idraulico sa risolvere un problema (e tipicamente non è un ingegnere aerospaziale, no?).

Attenzione:

Per imparare a risolvere un problema diffuso nella maggior parte dei casi è sufficiente leggere qualche libro e guardare qualche video.

Troppo semplice? Potrebbero farlo anche gli altri?

Forse, eppure gli altri non lo fanno. Le persone cercano la via rapida, qualcuno che abbia le soluzioni. 

Non rimanere "gli altri"... diventa "quel qualcuno"!

Consentimi di citare di nuovo il manifesto

“Per ottenere più degli altri bisogna fare quello che gli altri non fanno. I divergenti superano gli ostacoli, sanno che fanno parte del gioco”.

BUGIA #2 - Non  sono un esperto/a

Aspetti che qualcuno ti consegni la coccarda con scritto esperto/a?

Se sai risolvere un problema non ti serve che qualcuno ti dia il permesso di risolverlo.

Ti faccio un esempio estremo, giusto per farti comprendere il concetto:

Se tu scoprissi come curare una malattia incurabile, secondo te ti servirebbe la laurea in medicina per vendere la tua soluzione?

(NOTA: Non ti sto dicendo che devi fare il medico... Cerca di afferrare il concetto, ok?).

La buona notizia? Ci sono problemi da risolvere in centinaia di nicchie differenti, anche dove una laurea o una certificazione non è richiesta.

E in più — che sia "giusto" o meno — ecco un altro fatto che devi sempre tenere a mente:

Sul web per essere considerati esperti è sufficiente parlare di un certo argomento attraverso video, articoli, email ecc.

Ricorda, per vendere online basta essere considerati esperti, non serve la coccarda.

Ok?

Smetti di dare rilevanza ai titoli, il tuo ruolo nella società devi scegliertelo tu. E se non ti sembra sensato e preferisci restare nella massa, allora puoi anche chiudere immediatamente questa pagina.

BUGIA #3 - Non ho idee innovative sul cosa vendere

Mi stai dicendo che non sapresti come trovare qualcosa di nuovo da vendere?

È così?

Tesoro mio, per fortuna!

Per avere la certezza che ci siano persone disposte ad acquistare quello che vendi — e quindi non perdere tempo vendendo cose che la gente non vuole comprare — ti basta risolvere gli stessi problemi che risolvono già altre persone o altre aziende.

Nozione economica: il nostro è attualmente libero mercato basato sulla competizione.

Quello che sto dicendo è che devi entrare in una nicchia dove ci sono dei competitor e risolvere i problemi che risolvono loro.

NOTA: non ho detto "vendere la stessa cosa", ma "risolvere lo stesso problema".

I cerotti alla nicotina vendono? Questo significa che puoi avere successo vendendo consulenze per far smettere di fumare, perché il problema "esiste" e "ha mercato".

C'è qualcuno che fa esattamente quello che potresti fare tu?

Non importa! Ricorda che tu non devi copiarlo, ma entrare nel SUO mercato con la TUA soluzione.

Agendo in questo modo avrai la certezza di vendere qualcosa che altri vorranno comprare.

E ora potresti pensare:

“Ma se la vendono già gli altri una soluzione, perché le persone dovrebbero scegliere la mia?”.

Obiezione corretta.

Finalmente ci siamo arrivati!

È arrivato il momento di parlare di doppia unicità.


© Alessandro Pedrazzoli: il club 🥃 - All Rights Reserved

Privacy Policy / About